Press

Settimo, un trionfo in rosa

Written by Akiyama Staff

Fonte: TUTTOSPORT (8/11/2005) di Lorenzo Monticone

I Societari di Asti hanno ribadito la forza della scuola piemontese
Prova senza pecche: l’Akiyama si laurea campione con CongiaAloisi e Pitzanti La squadra era rinforzata dai prestiti Henry e Beinroth. Maschi battuti nella finale per il bronzo, ma con strascico polemico. Nel femminile 5° posto del Centro Ginnastico

JUDO – Se il passo non è trionfale, poco ci manca. Il judo piemontese esce dai societari di Asti confermandosi fucina di talenti e, fatto nuovo, movimento in grado di sfidare con la sua punta di diamante gli squadroni militari. La due giorni, ben gestita dalla Polisportiva Cassa di Risparmio di Asti, è iniziata con lo show dei fratelli carmagnolesi Francesco e Alessandro Bruyere, in forza alle Fiamme Azzurre ma cresciuti nell’Akiyama Settimo dei fratelli Toniolo. Gli agenti di custodia hanno dominato tutti gli avversari fino alla finale, dove hanno dato vita ad un avvincente match contro i Carabinieri. Lo scontro si è concluso solo con la vittoria di Alessandro Bruyere su Donato Erra all’incontro di spareggio ( il “ golden score”), dopo che la gara “ regolare” si era chiusa sul 2-2. Nella Penitenziaria milita anche Renato Vinassa, prodotto del Centro Ginnastico Torino, che porta così a tre su cinque i piemontesi saliti sul gradino più alto tra gli uomini. Sempre in campo maschile l’Akiyama, unica società subalpina presente, ha portato a casa un onorevole quinto posto, l’obiettivo dichiarato alla vigilia. Danilo Mantovani, Paolo Majnero e Marco Favaro, rinforzati dai prestiti del tedesco Hein e dell’ungherese Bor, sono stati battuti nei quarti proprio dalle Fiamme Azzurre, rifacendosi nei ripescaggi ai danni della Guardia di Finanza. Nella finale per il bronzo, nuovo stop patito dalla Star Napoli con qualche strascico polemico per l’arbitraggio. Il vero capolavoro della società di Settimo Torinese è stato però compiuto in campo femminile. Anche qui due prestiti ( la francese Virginie Henry e la tedesca Katrin Beinroth) hanno rafforzato un organico già molto competitivo, costituito dalle giovani Francesca Congia, Valentina Aloisi e Jennifer Pitzanti. Senza incertezze il cammino delle “ Toniolo girls” che hanno compiuto il capolavoro con il secco 40 rifilato alle Fiamme Gialle ( la squadra della medagliata olimpica Lucia Morico) in semifinale, infliggendo poi lo stesso punteggio all’Esercito in finale. Nella stessa gara, ottimo quinto posto per il Centro Ginnastico che ha mostrato una Sharon Dinasta in gran spolvero.

About the author

Akiyama Staff

Leave a Comment