Agonisti

Esordienti: Gilardi, Savina e Mongiello, Golden Girls!

Written by Akiyama Staff

L’akiyama è sempre li, in alto ben piazzata e salda, in vetta.

I campionati esordienti sono la prova di tutto ciò…

Tre ori, un argento due bronzi e due quinti posti su un totale di nove atleti ovvero un sola atleta ,che non è arrivato nelle zone alte della classifica..

Perché??perchè i campioni nascono tutti a Settimo …quale strana combinazione è presente in questa area geografica per cui tutti quelli che passano di qui ,indipendentemente che abitino a Susa,a Bra ,a Caselette o ad Alessandria vincono…sarà l’aria probabilmente !!!

Vi lasciamo con questo dubbio e andiamo alla cronaca della gara dove partiamo dalla classe femminile:tre atlete ,tre medaglie d’oro:no comment!!!

Savina Feliciana ,atleta cresciuta sotto le cure di Laura Zimbaro ,per chi non la conoscesse è stata la miglior 56 kg nel decennio 1985 -1995,con un titolo mondiale sulle spalle ,non solo ha vinto ma ha mostrato un ottimo judo. Seoi nage ,tai o toshi,o uchi gari …sembrava una senior ..ed è solo al primo anno di appartenenza nella classe esordienti..

Giulia Mongello ,terzo oro, pur vincendo non ha dimostrato tutto il valore di cui dispone ma l’importante è la medaglia d’oro …comunque se vicino all’innata tecnica metterà una dose di grinta maggiore allora saranno dolori…per tutti.

Alessia Gilardi ha visto premiati gli sforzi di costanza e determinazione profusi e la sua vittoria non è mai stata in discussione. Chi semina raccoglie …

Foto-1-campionati-italiani-esordienti 2006

Nei maschi il migliore è stato Nicholas Burello nei 60 kg che ha dimostrato che se tiene la testa i problemi sono per i suoi avversari più che per lui. In finale non ha gestito l’ansia più che l’avversario ma …tornerà!

Carollo Masimiliano ,classe da vendere, è arrivato terzo, si terzo . Ma un caro arbitro si è impegnato  all’inverosimile per fermarlo …ma anche un bronzo insegna. Pensiamo ai cadetti ora…anzi alla qualificazione!!

Strabiliante Daniel Lombardo che dopo un solo anno di akiyama agguanta la medaglia di bronzo facendo tremare anche il futuro vincitore Braulin e si lascia dietro una serie di avversari che fino allo scorso anno lo bistrattavano sempre…solito discorso discorso è l’aria che si respira a Settimo, contiene più ossigeno!!!

Quinto Paolino Di Giovanni. La medaglia era alla sua portata ma per fare un risultato non basta impegnarsi il giorno della gara..Idem per Alessandro Troisi ,bronzo un anno fa,e oggi quinto !judo bisogna farlo sempre e senza pause ma anche per Sheva i cadetti sono vicini..vendicati!

About the author

Akiyama Staff

Leave a Comment