Regis argento agli EuroCadet

Da tre anni l’Akiyama non sbaglia un colpo agli eurocadets !

Gli  autori di questa ennesima maestosa impresa sono i nostri cadetti ..che tutti i giorni si allenano, studiano, sudano soffrono piangono e a volte gioiscono perché arriva il risultato ..ma non inganni :quel risultato è una cosa che li fa crescere, che li aiuta nel loro percorso perché domani c’è già una nuova gara e un nuovo avversario da battere.

Però quando arriva “il risultato” che bello!

Ti rendi conto che allenarsi sudare soffrire e a volte piangere e conciliare tutto con la scuola serve perché provi una sensazione che difficilmente altre cose ti possono dare… e ti senti bene e sei fiero per quello che hai fatto  .Bravo !Bravi !questo vuol dire essere campione… riuscire a dire a te stesso: BRAVO.

L’Akiyama si è presentata a questo campionato d’Europa con ben quattro rappresentanti ,tre dei quali al primo anno nella classe cadetti .E già questo è un risultato.

Andrea Regis è arrivato  all’appuntamento con la vittoria al campionato nazionale 2006 ,cui vanno sommati i due titoli vinti da esordiente ,e un quinto posto ottenuto nell’internazionale di Brema. Una qualificazione sudata fino a due settimane prima della  partenza  ma che ha fatto mantenere al SanMaurese non solo la forma ma anche  e soprattutto la testa, determinante in questi momenti.

Il computer ,Andrea Regis appunto ,ha stroncato il tatticismo esaperato di Clark ,si è imposto sul già conosciuto e temibile danese Bjaevertoft perippon,ha sudato e  domato lo scatenato

Polacco Kubienic ,secondo all’olimpic hopes 2006,e in semifinale ha prima contenuto e poi distrutto la vigoria del bravo  moldavo  Bocan.,in precedenza vincitore  su armeno e olandese.

In finale si è arreso alla maggiore esperienza del russo Bedoev ma forse un po’ di rilassatezza ,ammissibile per altro vista la giovane età di Andrea ,ha  dato una mano all’atleta di Mosca.

Foto Europei Cadetti 2006 1Rimane il grande risultato ottenuto al primo anno di permanenza nella classe cadetti e che nessuno fino ad oggi era stato in grado di fare nel nostro club

Grandissima anche Valentina Giorgis che ha eliminato senza problemi prima la cipriota Evangella e poi la portoghese Mauricio, con cui aveva già vinto al torneo di Fuengirola.

Battaglia  senza esclusione di colpi contro la croata Crobekic,anche questa già battuta all’alpe adria di quest’ anno,dove però la nostra rimaneva sotto di due waza-ari .Nei recuperi Valentina si apriva la strada  prima contro la turca Turhan,poi ai danni della lettone Tera e successivamente sull’esperta israeliana Kratish grazie a due waza-ari.

Nella finalina per il bronzo un vantaggio iniziale di Valentina

di yuko veniva rimontato dal waza-ari della tedesca Muller

e lasciava Valentina al quinto posto .

Anche questo è un risultato di quelli che la dicono lunga vista l’età della giovane che giornalmente si “sbarba” i suoi 30 km per venire nella palestra di settimo….ma chi lavora,nella giusta direzione ,è ripagato . I grandi mezzi e la tenacia di Valentina saranno sicuramente ottimi alleati per i prossimi anni.!!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *