Italiani a Squadre cadetti a Napoli brillano le ragazze

Pomigliano d’Arco è stata la cornice del campionato nazionale a squadre cadetti 2006. A margine del trofeo “open d’Italia” è stata organizzata questa manifestazione che vedeva alla mattina impegnati i maschi e al pomeriggio le classi femminili.

Non bene a livello maschile dove la squadra composta da De Paola, Basile M. ,Rubeca, Mazza, Martella, Regis, Burello C., Ardizio e Ratto si arenava subito contro la Ginnastica Triestina. Nei recuperi ancora male contro Hydra Sport di Palermo dove i tre ippon subiti da De Paola, Rubeca e Mazza mandavano a casa i settimesi dopo tre anni, non due come diceva lo speaker… (aggiornarsi!!!), di domino .

Ma nello sport ci sta anche questo, ci sono i cambi generazionali, ci sono le sconfitte che spesso insegnano più delle vittorie. Onore quindi ai vincitori del Kimochi Alpignano, ai secondi dell’Isao Okano, e ai terzi dell’ Hydra sport e della Sgt Triete che dalla loro ci hanno creduto anche oltre e giustamente sono stati premiati. Il prossimo anno avremo un’ altra occasione.

Musica diversa nelle ragazze dove Chiara Vernillo, Martina Pierucci, Giorgia Ingravalle, Valentina Giorgis e Valentina Monterosso hanno messo in fila tutte le avversarie a suon di ippon.

Le ragazze mature, affiatate al massimo e allenatesi con una marcia in più hanno subito fatto capire il loro valore .

Al primo turno ci si trovava di fronte subito le forti contendenti della Libertas Villanova superate  per tre a zero grazie ai successi di Vernillo ,ippon su Maman, Ingravalle ippon su Cuk e Giorgis Ippon su Berti.

Secondo match contro la polisportiva Ottavia di roma superata per 5 a 0 grazie alle prove di Pierucci a 52 kg, Vernillo a 57 kg, Ingravalle a 63 ,Giorgis a 70 kg  e Monterosso sacrificata per l’occasione a + 70.

Semifinale contro il Pro Recco di Genova anche qui passata agevolmente con tutte le atlete scalate di una categoria.

Finale contro il Banzai Cortina di Roma vinta anche qui per cinque a zero grazie ai successi di tutte le ragazze.

Meritato successo per queste ragazze e festa sul podio …brave

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *