I nostri Stage

A Bardonecchia per crescere: parola di Jeon, campione e non solo olimpico!

Written by Akiyama Staff

I judoka che hanno partecipato alla ventesima edizione di Natale Judo Camp, tra il 26 ed il 29 dicembre scorsi, sono rientrati da Bardonecchia con ancora negli occhi una vera e propria leggenda del judo: Ki Young Jeon, tre volte campione del mondo e campione olimpico, uno dei più grandi di tutti i tempi. E oltre ai suoi preziosi consigli tecnici, porteranno sicuramente con sè una carica che solo i grandi e veri campioni sanno trasmettere! Grazie all’organizzazione dell’Akiyama Settimo, Jeon è venuto dalla Korea a portare in Italia, sul tatami della località montana piemontese, la sua incommensurabile esperienza e a condividerla con più di ottocento judoka provenienti da tutta Italia, dalla Francia, dal Belgio, dalla Polonia, da Israele, dalla Slovenia, dalla Croazia, dall’Olanda, dalla Russia, dall’Albania, dalla Georgia, dalla Svizzera, dagli Stati Uniti e dalla Romania.

Ki Young Jeon

Ki Young Jeon

Jeon ha proposto a Bardonecchia una tecnica sopraffina da cui, oltre che straordinarie capacità, trasparivano studio continuo e grande competenza, ma ha anche offerto a tutti i presenti un’enorme disponibilità e comunicatività. Il campione coreano, ora professore universitario presso la prestigiosa YONG IN University, autentica mecca del judo mondiale, si è speso per correggere ed aiutare anche il più giovane dei judoka presenti, al di là di età e cintura e si è reso disponibile in ogni momento per foto e autografi, portando lui stesso a casa le foto che ha condiviso con i ragazzi. Davvero impressionante il silenzio e l’attenzione assoluta durante le sue numerose e diverse dimostrazioni tecniche culminate con quel morote reverse creato da Choi Min Ho (campione olimpico ndr) che Jeon ha allenato dal 2000 al 2008 con il resto della fortissima squadra koreana. Ma ancora con intelligenza e umiltà Jeon si è soffermato a filmare le lezioni dell’altro tecnico incaricato, il polacco Robert Krawczyk, campione d’Europa e bronzo mondiale nonché allenatore del Belgio. Jeon ha poi dichiarato con semplicità al giornalista della prestigiosa rivista francese “Esprit du Judo” che essendo lui un insegnante di judo questo gli serviva per CRESCERE ULTERIORMENTE…. E questo è esattamente lo spirito con cui l’Akiyama organizza Natale Judo Camp!

Robert Krawczyk

Robert Krawczyk

Krawczyk dal canto suo con entusiasmo ed energia, in un raro clima di coinvolgimento collettivo, ha galvanizzato le centinaia di atleti presenti sul tatami, sia negli esercizi preparatori che nelle spiegazioni tecniche e ha condiviso con gli atleti tutte le sessioni di randori (!). Lo stesso Krawczyk ha poi salutato Jeon come idolo e fonte di ispirazione della propria adolescenza.

Il tasso tecnico e agonistico degli atleti presenti si può riassumere nella partecipazione di ben ventuno medagliati nei soli Campionati del Mondo e d’Europa 2015, tra cui spiccavano due attuali leader della ranking list mondiale, la slovena Tina Trstenjak, Campionessa del Mondo 2015, e l’olandese Kim Polling, a conferma peraltro di un’alta e qualificata presenza femminile, anche questo valore aggiunto ed elemento distintivo del camp.

Il sindaco di Bardonecchia Borgis con Robert Krawczyk

Il sindaco di Bardonecchia Borgis con Robert Krawczyk

Il tutto senza nulla togliere ai numerosi altri presenti con pari risultati negli anni precedenti o vincitori di medaglie in tornei ufficiali del circuito mondiale, che a malincuore, ma per pure ragioni di tempi, non si sono potuti nominare singolarmente nella cerimonia conclusiva in cui il sindaco di Bardonecchia, Roberto Borgis, a sua volta judoka ed insegnante di judo, ha calcato lui stesso il tatami per premiare i due tecnici che hanno condotto lo stage e portato saluti e ringraziamenti a tutti i presenti.

Il sindaco di Bardonecchia Borgis con Jeon Ki Young

Il sindaco di Bardonecchia Borgis con Jeon Ki Young

Il suo progetto di fare di Bardonecchia un luogo di sport, e non esclusivamente legati alla montagna, si sta davvero sviluppando nel migliore dei modi. Lungo tutta la via principale di Bardonecchia sventolano le figure di atleti locali di ogni disciplina, a dare il giusto e meritato, ma purtroppo non sempre scontato, riconoscimento agli sportivi che con sudore e sacrifici si impegnano quotidianamente per raggiungere sempre maggiori traguardi e render così noti i loro volti a tutta la comunità. A riprova del clima di condivisione sportiva che si vive sul posto il bell’articolo che lo Sci Club Lancia ha pubblicato sulla propria pagina facebook in riferimento al nostro camp di judo!

Da evidenziare come siano tanti anche i tecnici di altissimo livello che ormai da anni calcano i tatami del Natale Judo Camp, da Marjan Fabjan alla Campionessa Olimpica Urska Zolnir (tecnico incaricato dello stesso Camp nel 2013 e nel 2014), ad uno dei grandi decani del judo italiano, Angelo Beltrachini, 7° dan membro della commissione nazionale insegnanti tecnici (e per l’occasione guida speciale di Jeon in quel di Milano!), e tantissimi altri grandi tecnici ed amici di questa manifestazione. Nell’edizione 2015 va però sottolineata anche l’emozione speciale di aver visto sullo stesso tatami Giuseppe Vismara, 9° dan e Maestro di valore assoluto, così difficile da incontrare in judogi al di fuori delle preziose iniziative di quegli Amici del Judo che per la nostra disciplina rappresentano un patrimonio tecnico e culturale unico in Italia e non solo.

i Tecnici

i Tecnici

In conclusione potremmo dire che 876 son state per l’esattezza le presenze dell’edizione 2015, ma se il numero di per sé importante dà anche contezza di un notevole incremento rispetto all’anno precedente, diremo anche come risultino comunque superflui i paragoni con altri camp e passate edizioni: Natale Judo Camp 2015 è stato il risultato di una ricerca di crescita continua decisamente ben riuscita ed in costante evoluzione.
L’Akiyama con il Natale Judo Camp ormai da molti anni porta in Italia Campioni e Tecnici da tutta Europa e ora per la prima volta dall’Asia, mettendoli a disposizione dei nostri judoka a cui in questa manifestazione offre occasioni uniche di crescita ed esperienza. Gli atleti che hanno calcato il tatami di Bardonecchia 2015, oltre ad un bagaglio tecnico più ricco, dentro si porteranno sicuramente delle emozioni davvero speciali…in attesa dell’edizione 2016!

I partecipanti al Natale Judo Camp 2015

I partecipanti al Natale Judo Camp 2015

About the author

Akiyama Staff

Leave a Comment